Sky Q, cos’è e come funziona

L’ecosistema interattivo e tutto connesso di Sky si chiama Sky Q, il miglior modo per godersi l’abbonamento a Sky. Il dispositivo, o meglio l’insieme di dispositivi sono stati presentati durante un appuntamento davvero in pompa magna. Sky Q cambia in maniera radicale  il modo di guardare la tv. Da quanto sappiamo, le richieste per passare a Sky Q in questo momento sono tantissime e le installazioni stanno subendo qualche ritardo. Questo perché Sky Q è un sistema che davvero potenzia e migliora l’esperienza d’utilizzo di Sky Tv. Ma cos’è Sky Q?

Decoder di Sky Q
Ecco l’incredibile decoder Sky Q. Un’ecosistema semplice, per godersi al meglio lo spettacolo di Sky, con le tv sempre connesse.

Sky Q viene definito come un vero e proprio ecosistema televisivo, in grado per la prima volta in assoluto in Italia di poter avere la visione dell’offerta di Sky in ogni stanza della casa con un unico impianto satellitare, un unico decoder principale collegato a diversi mini decoder sparsi per casa. Tutti i dispositivi sono collegati esclusivamente al televisore e alla rete wifi domestica.

Sky Q è completamente differente dal classico decoder MySky. Possiede in sé tutte le funzionalità dello stesso MySky ma potenziate e una grafica completamente differente. I pacchetti scelti per il proprio abbonamento vengono presentati come delle app oltre ad applicazioni già presenti come Sky Tg24, Sky Help e Vevo e prossimamente sarà disponibile anche la app Sky Meteo 24.

Con Sky Q è integrata automaticamente anche la possibilità di ricevere e sintonizzare tutti i canali del digitale terrestre senza aggiungere altri accessori esterni come finora con la chiavetta USB di Sky.

Attraverso l’utilizzo della app Sky GO Q è possibile avere sempre con sé in mobilità tutti i contenuti di Sky con oltre 40 canali. Titoli on demand ma anche le proprie registrazioni personali effettuate in casa.

Una nuova funzionalità inoltre permette di trasferire sul proprio tablet o smartphone le registrazioni presenti su Sky Q Platinum, mentre grazie al Download & Play è possibile scaricare i programmi on demand per guardarli ovunque, anche senza connessione internet.

Nei prossimi mesi altre funzionalità evolute si aggiungeranno all’ecosistema Sky Q. Come le trasmissioni in 4K HDR. Arriverà poi lo Sky Soundbox e il Voice Control per impartire richieste tramite la voce mentre il Soundbox è un ulteriore tool che si aggiunge alla tv per ottimizzare il suono in base a ciò che si sta guardando per migliorare ulteriormente la propria esperienza di intrattenimento.

Con il Voice Control invece è possibile controllare la tv con i comandi vocali. Il telecomando, infatti, è già dotato di un tasto, che verrà attivato nei prossimi mesi per consentire di cambiare canale o cercare un titolo attraverso la voce.

Come avere Sky Q?

Sky Q trasmissione
Il decoder centrale trasmette il segnale di Sky, tramite rete wifi a tutti i dispositivi secondari.

Per avere Sky Q occorre un intervento del tecnico per un adeguamento dell’impianto satellitare se c’è presente oppure installarne uno completamente nuovo. Il tutto al costo una tantum di 199 euro. Per chi è già cliente Sky da più di 6 anni il costo mensile per Sky Q è di soli 4 euro mentre per i nuovi clienti o per coloro che lo sono da meno di 6 anni, il costo mensile è di 15 euro. Lo stesso costo dell’attuale Sky Multiscreen.

Per estendere il servizio Sky Q in più di due stanze della casa è necessario dotarsi di Sky Q Mini aggiuntivi che hanno un costo unitario una tantum di 69€. Vi ricordiamo che con l’installazione di Sky Q viene automaticamente aggiunto il primo Sky Q Mini senza costi aggiuntivi.

Tutti i clienti che hanno già il servizio Multiscreen possono passare a Sky Q alle medesime condizioni previste per tutti i clienti Sky.