Amatrice. La Guida a puntate ai comuni del Lazio

Amatrice è un comune di 2.600 abitanti, nella provincia di Rieti, che fino al 1927 faceva parte della provincia dell’Aquila, in Abruzzo.




AmatriceOggi è parte della Comunità Montana “Velino” ed è sede del polo agroalimentare del Parco Nazionale del Gran Sasso Monti della Laga.
Amatrice è situata al centro di una conca verdeggiante al confine di ben 4 diverse regioni: Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo, configurandosi così come una zona decisamente strategica tra il versante adriatico e quello tirrenico.
II suo territorio si articola in un altopiano centrale con un’altitudine compresa tra i 900 e i 1000 metri, ospitante il lago di Scandarello, un bacino artificiale nato dallo sbarramento del rio Scandarello nel 1924.

Il ritrovamento di antichissimi reperti testimoniano come in quest’area la presenza umana affondi le radici nella notte dei tempi.
Tra gli elementi che caratterizzano la città ci sono sicuramente le sue torri, quella civica del XIII secolo e quelle campanarie della Chiesa di Sant’Agostino, con il suo pregevole portale tardo gotico.

La chiesa di Sant’Emidio, risalente al quattrocento è anch’essa degna di nota, così come quella di San Francesco e quella di Santa Maria di Porta Ferrata, entrambe caratterizzate da un impianto gotico e da successivi interventi, realizzati in varie epoche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *